venerdì 15 marzo 2013

Aggiornamento sulla vicenda Menarini

Gli otto beagles della Menarini-RTC di Pomezia, dopo le proteste e il presidio permanente portato avanti dagli attivisti la scorsa settimana, sono finalmente usciti da quell'azienza di morte e presto saranno dati in adozione alle persone che li hanno richiesti.
Una notizia bellissima.
La battaglia però continua, per tutti gli altri che sono ancora dentro, per tutte le vittime che stanno soffrendo negli stabulari di tutta Italia.
A tal proposito, visto che anche la Menarini stessa non sembra opporsi all'utilizzo di metodi sostitutivi, se questi fossero validati per legge, il prossimo importantissimo passo da compiere è chiedere all'ente preposto di procedere e accorciare i tempi della validazione.
Scriviamo quindi quanto indicato sull'evento sottostante:
MAIL-BOMBING IMMEDIATO ALL'ENTE PREPOSTO A VALIDARE I METODI SOSTITUTIVI DELLA VIVISEZIONE, URGENTE! PER FAVORE PARTECIPARE E DIFFONDERE, GRAZIE!
Questo mail-bombing nasce dall’auspicio espresso dal Centro di Ricerca Tossicologica della Menarini di Pomezia, dopo che gli attivisti hanno presidiato continuativamente la loro sede, per impedire che gli 8 cuccioli di cane Beagle provenienti dal Belgio fossero trasportati nella struttura:
“che vengano individuati dalle autorità preposte test sostitutivi dell’obbligo di sperimentazione animale”.

L’istituto che ha il compito di validare i metodi sostitutivi la sperimentazione animale è l’ECVAM, European Centre for the Validation of Alternative Methods.

Con questa lettera, prima di tutto si intende sollecitare il suddetto istituto a riconsiderare il processo utilizzato per la validazione dei metodi sostitutivi: un metodo si ritiene valido quando fornisce per le sostanze risultati simili a quelli ottenuti, in passato, per le stesse sostanze mediante animali da laboratorio, ovvero una base scientificamente inaccettabile.

In secondo luogo, si chiede che l’ECVAM sveltisca il suo operato, ovvero diventi più rapida nelle validazioni. Che faccia davvero il suo lavoro, insomma.

Si tratta di 2 invii:
1) All’Ecvam e per conoscenza a varie istituzioni
2) Al Presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso (modulo di contatto)
___________________________________

1) INVIO ALL’ECVAM:
Per favore, copia-incollare di seguito entrambe le versioni, sia in Inglese che in Italiano, (in quanto tra gli indirizzi “per conoscenza” (C/C) sono inserite anche istituzioni italiane), ricordando di firmare entrambe, grazie.

INDIRIZZI:

JRC-ECVAM-CONTACT@ec.europa.eu

C/C:
CAB-TAJANI-WEBPAGE@ec.europa.eu, press.office@consilium.europa.eu, Frederic.vincent@ec.europa.eu, CAB-BORG-WEBPAGE@EC.EUROPA.EU, andrea.zanoni@europarl.europa.eu, info@andreazanoni.it, sanita.animale@sanita.it,
segreteriaministro@sanita.it, presidenza.repubblica@quirinale.it, uscm@palazzochigi.it,
infopoint@senato.it, rapportiparlamento@governo.it, segreteria.capogabinetto@sviluppoeconomico.gov.it, ufficio.legislativo@sviluppoeconomico.gov.it,

OGGETTO (cambiarlo, per evitare i filtri anti-spam):
1) Something I really care for
2) We need a change
3) Some advice
4) Urgent solicitation
5) A new beginning
6) End-point
(Inventatene uno neutro, per favore!)

TESTO:

Dear Sirs/Madams,

the fight against vivisection, (or animal testing, anti-scientific method never validated), is waged both from the point of view of ethics, but also scientific; it is a battle which involves not only the majority of citizens around the world, but also a large part of the scientific community.

Thanks to its pressure, the anti-vivisection movement is embarrassing even the laboratories engaged in animal testing, which have come to say that they would rather avoid it, if they had access to sufficient substitute methods.

Substitute methods that are still few in number, since the validation process that you use is incongruous: validating a method that does not use animals, but cells, tissues, and other substances of the human species, considering the results only if similar to those obtained on animals, this is anti-scientific.

I ask, therefore, that the validation system of substitute tests be reconsidered and changed, so that it becomes really scientific, without any reference to the results obtained through animal testing, (that is with a practice never scientifically validated), and so that pharmaceutical companies no longer have excuses to continue to massacre animals.

We immediately need scientific substitute methods which the institutions make obligatory also immediately; please, be scientific and rapid.

Sincerely,

Nome Cognome
Località



Gentilissimi,

la lotta alla vivisezione, (o sperimentazione animale, metodo anti-scientifico mai validato), è combattuta sia da un punto di vista etico, ma soprattutto scientifico; è una battaglia alla quale partecipa non solo la maggioranza dei cittadini di tutto il mondo, ma anche buona parte della comunità scientifica.

Grazie alle sue pressioni, il movimento anti-vivisezionista sta mettendo in difficoltà anche i laboratori che praticano la sperimentazione animale, i quali sono giunti ad affermare che ne farebbero volentieri a meno, se avessero a disposizione metodi sostitutivi.

Metodi sostitutivi che sono ancora in numero esiguo, in quanto il processo di validazione al quale Voi li sottoponete è incongruo: validare un metodo che non utilizza animali, bensì cellule, tessuti, e altre sostanze della specie umana, considerandone i risultati solo se analoghi a quelli ottenuti sugli animali, è anti-scientifico.

Chiedo, pertanto, che il sistema di validazione dei test sostitutivi sia riconsiderato e cambiato, affinché divenga davvero scientifico, senza che vi siano riferimenti ai risultati ottenuti attraverso i test sugli animali, (ovvero con una pratica mai validata scientificamente), e affinché le ditte farmaceutiche non abbiano più pretesti per continuare a massacrare animali.

Abbiamo bisogno immediato di metodi sostitutivi scientifici, che le Istituzioni rendano obbligatori altrettanto immediatamente: per favore, siate scientifici e rapidi.

Distinti saluti,
________________________________________

2) INVIO AL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA JOSE’ MANUEL BARROSO:
Per favore, riempire il modulo di contatto: Nome, Cognome, Nazione, proprio indirizzo e-mail, Oggetto (sceglierne uno tra quelli già menzionati per l’invio all’ECVAM), copia-incollare la breve presentazione e poi il testo della lettera in inglese già fornito sopra, cliccare “send”.
Ricordate che dopo aver cliccato “send”, la pagina non da segnale di recepimento del messaggio, ma riceverete una e-mail di conferma. Nessun’altra azione Vi sarà richiesta, al riguardo.

MODULO DI CONTATTO:
http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/president/contact/mail/index_en.htm

PRESENTAZIONE::

Dear President Barroso,
This is to let you know sending the following letter to ECVAM, European Centre for the Validation of Alternative Methods:

AGGIUNGERE LA VERSIONE DELLA LETTERA IN INGLESE
______________________________

GRAZIE PER PARTECIPARE NUMEROSI ALL’INIZIATIVA E CONDIVIDERE DIFFUSAMENTE!
________________________
________________________
________________________

2 commenti:

Volpina ha detto...

Ma il mail bombing serve a qualcosa alla fine?

Biancaneve ha detto...

Volpina cara,
bella domanda che fai. ;-)
La stessa che mi faccio io da qualche tempo, tutte queste petizioni, email ecc. serviranno?
Boh.
Ho i miei dubbi, o meglio, secondo me per questioni circostanziate, tipo protestare contro iniziative di un preciso comune o regione forse sì, ma in generale non saprei proprio.
Nel dubbio, mandare un'email o firmare una petizione non costa nulla, quindi meglio farlo.
Un bacione.