domenica 10 marzo 2013

Presidio a oltranza alla Menarini di Pomezia


Copio e incollo il comunicato dell'evento creato da Alessia Nirmala (un'attivista di Pomezia, tra coloro che si sono attivati per prima); benvenuto chiunque voglia partecipare, per informazioni (orari dei turni, luogo, modalità ed altro) cliccare sul link sottostante che rimanda alla pagina FB relativa:


"La Notte del 6 Marzo è trapelata la notizia dell'arrivo di 8 beagle dal Belgio destinati ai test tossicologici del Research Toxicology Centre di Pomezia del gruppo Menarini. Da subito tantissimi attivisti romani e del resto d'Italia hanno cominciato a presidiare in maniera permanente, giorno e notte, davanti al Campus Menarini da tempo oggetto di proteste e contestazioni, per fermare l'arrivo dei cani e affermare ancora la contrarietà alla sperimentazione animale. Dopo due giorni di pressione continua, il Consiglio d'Amministrazione di RTC, su richiesta di Menarini, delibera la rinuncia alla sperimentazione su questi beagle promettendone l'affido agli attivisti. Una vittoria enorme, la vittoria della forte determinazione di tutti gli attivisti presenti, ma che dobbiamo vivere solo come uno spiraglio per aprire una porta molto più grande: la fine della vivisezione. Menarini, d'altronde, continuerà a sperimentare perchè la Legge lo impone.

Il presidio continuerà, in disparte (sulla via del Mare) fino all'uscita dei cani, e poi di nuovo lì davanti ma pacificamente e con astuzia.
L'obbiettivo è usare Menarini come il simbolo degli altri 600 laboratori esistenti in Italia, sollecitando l'apertura di un dibattito sul destino della Ricerca in Italia, come hanno già promesso; tenere accesa l'attenzione su quanto è accaduto e canalizzarla sulla nostra richiesta di portare a una svolta decisiva i metodi di Sperimentazione; infine far arrivare la nostra pressione all' ECVAM, Ente preposto alla validazione dei metodi SOSTITUTIVI.
Usando l'intelligenza e l'arma più grande che abbiamo, ovvero l'unione e la perseveranza di un movimento che non ha bisogno di violenza (quella che ci hanno affibiato e con cui Menarini ha tentato di creare contrarietà dell'opinione pubblica nei nostri confronti) possiamo evitare che questa vittoria vada nel dimenticatoio. Altrimenti rischieremmo "un’aggressiva repressione nei nostri confronti, facendoci passare per coloro che vogliono distruggere un comparto dell’economia del Paese" (Cit. Laura Mattei)

Continuiamo a presidiare in maniera indipendente, senza uso di striscioni e simboli, ma come singoli attivisti che mirano a un obbiettivo senza desiderio di glorie; diamoci dei turni precisi di 4 ore per ognuno, cerchiamo di farlo con serietà e responsabilità. L'evento serve proprio all'organizzazione, quindi tutto verrà gestito da qui e non sono ammesse polemiche che non abbiano nulla a che fare con questo."


****
P.S: aggiungo una piccola nota personale a titolo informativo, sempre in merito all'orrore della sperimentazione animale:

Affinché si crei un vero dibattito pubblico democratico, le persone devono essere messe nella condizione di sapere cosa avviene dentro i laboratori dove si effettua la sperimentazione animale. Conoscere i numeri degli animali uccisi, guardare i loro occhi, respirare la loro sofferenza, annusare la loro stessa paura, assimilare a sé il loro sterminato dolore.
Se la sperimentazione animale è una scienza necessaria, perché dunque non rendere trasparenti le modalità con le quali si persegue e applica?
Noi attivisti non ci faremo intimidire perché nel momento in cui le lobbies ci si metteranno sempre più contro ci ricorderemo dello sguardo impotente e rassegnato di quegli animali. E sarà allora che lotteremo ancora di più e che la nostra determinazione crescerà.

Per questo gli attivisti di Nemesi Animale stanno diffondendo questo dossier che contiene informazioni pubbliche, ma ovviamente poco divulgate... e non è difficile immaginarsi il perché:

2 commenti:

SuperCoven ha detto...

Non puoi immaginare quanto tu mi abbia reso felice!! Ho sparso la voce in questi giorni su questi 8 beagle che sarebbero stati usati per gli esperimenti poiché avevo visto la petizione su change.org e sono estremamente contenta che ci siano persone che contrastino questa orribile pratica!!!

Buona giornata Biancaneve, il tuo blog fa parte dei blog che seguo, mi piace molto leggerti!

Biancaneve ha detto...

Grazie SuperCoven, mi fa piacere che mi segui, poi con calma verrò a leggere anche il tuo blog.

Sì, qui a Roma c'è un bel movimento di attivismo animalista e antispecista, certo c'è tanto lavoro da fare, ma piano piano...