lunedì 18 settembre 2017

Benvenuti nel "1984"


Se le persone fossero un minimo intelligenti capirebbero facilmente da sole che il concetto di fare a fette qualcuno dopo averlo fatto nascere e vivere per qualche mese dentro un capannone lurido non può essere compatibile con il benessere animale, né con il soddisfacimento minimo delle esigenze etologiche e tanto meno con il concetto di giustizia.
Però siccome le persone rimangono facilmente vittima del lavaggio del cervello, specialmente quando si tratta di assolversi e di negare a loro stesse la verità per continuare con ciò che tradizionalmente hanno sempre fatto senza mai chiedersi il perché, allora si fanno bastare l'etichetta di Rovagnati.
Benvenuti in "1984", dove il Ministero della Pace promuove la guerra e via dicendo.

A margine di questo discorso, credo che qui ci siano gli estremi per pubblicità ingannevole, visto che hanno persino copiato il marchietto con la v di vegan.
D'altro canto, penso che se dovessimo stare dietro a tutte le stronzate che si dicono in tv per continuare a mentire sulla produzione di carne, latte e uova perderemmo davvero un sacco di energie preziose; al solito penso che l'unica maniera per sconfiggere la mistificazione della propaganda carnista sia continuare a mostrare la verità, ossia la realtà di allevamenti e mattatoi. Un video di un'investigazione o dell'arrivo di un camion al mattatoio conta più di mille parole. 

Del resto, come si può sconfiggere una menzogna?

Solo mostrando la verità.






2 commenti:

robertocontestabile ha detto...

La pubblicità è figlia di ogni induzione ammiccante e contagiosa. Non dobbiamo meravigliarci nel vedere simili aberrazioni, soprattutto se a divulgarle sono le aziende che vendono carne. Tutto è normale e tutto è scontato perchè il prosciutto viene inteso come cibo, cibo nutriente e soddisfacente in una dieta sana ed equilibrata. lo dicono i media, i medici, i nutrizionisti ed anche i commercianti che contribuiscono a diffondere linee guide condizionate e favorevoli al profitto. Se tutti vanno in salumeria...che male c'è? Vuol dire che il prodotto è buono e salutare...quindi perchè non comprarlo? La televisione afferma verità assolute tramite immagini ben congeniali e costruite ad arte, è il frutto di decenni di marketing graffiante che ha letteralmente lobotomizzato gli utenti (bambini e genitori in primis).

Giovanni ha detto...

Brave! Bravi! Coraggiosi, siete riuscit* a fare una cosa grandissima , tenere bloccato per tanti minuti questo trasporto violento e crudele, per far vedere le vittime.
Dobbiamo trovsre le strade e i modi per arrivare a far vedere questo.
Sempre di più.