lunedì 23 gennaio 2012

Piccolo Guasto alla Centrale del Tempo di Ivan Scarcelli

L'autore di questi bellissimi racconti l'ho conosciuto dapprima come Ivaneuscar - autore del blog Almanacco di Conclusioni Provvisorie, che ho seguito sempre con molto interesse. Un giorno ho scoperto che aveva scritto anche dei racconti e, avendo già avuto modo di apprezzare le sue qualità letterarie e lo spessore delle sue riflessioni nel blog, mi sono ripromessa di leggerli quanto prima; in realtà da allora sono passati un po' di mesi (purtroppo il tempo per leggere tutto quello che si vorrebbe non basta mai!), ma poi finalmente li ho letti ed oggi, con molto entuasiasmo, ho voluto anche recensirli per la rivista MENTinFUGA.
Qui vi dirò brevemente che si tratta di sette racconti - come recita il sottotitolo: cronache (quasi immaginarie) - in cui elementi immaginifici, curiose invenzioni, o anche solo dati reali portati alle estreme conseguenze, sì da dar adito ad estrose conclusioni - divengono il pretesto o si fanno argute metafore di riflessioni di chiara ed indubbia natura esistenziale. Come dire? Si parte dal dato immaginifico, ma per approdare a constatazioni - sul cui sfondo si percepiscono note spesso amare e dolenti - in merito alla condizione umana. Per altre informazioni e dettagli più completi sul contenuto dei racconti stessi vi rimando, al solito, alla mia recensione su MENTinFUGA.
Racconti che, come riporta il risvolto di copertina, si inseriscono a pieno titolo nel filone del realismo magico italiano di cui i principali esponenti sono stati Buzzati, Bontempelli, Alvaro, Palazzeschi
E' una lettura che mi sento sinceramente di consigliarvi.
E, casomai passasse di qui, un saluto caro ad Ivan Scarcelli, in arte Ivaneuscar. ;-)

2 commenti:

ivaneuscar ha detto...

Torno a ringraziarti per la tua bella recensione.
Davvero una sorpresa felice, per me... scoprire soprattutto che le mie piccole "creature" narrative piacciono e suscitano tali riflessioni.

Biancaneve ha detto...

Ciao Ivaneuscar,
sono davvero belli i tuoi racconti, e a questo punto non ci resta che attendere un tuo romanzo. :-)
Un saluto e a presto.